Loading...

Auto ibride: guida alla comprensione

motore ibridoCosì come in molti altri settori, anche in quello dei trasporti la tecnologia sta facendo enormi passi in avanti.

Benché le auto ibride non siano – in assoluto – una novità, in effetti la maggior parte delle case automobilistiche si è dedicata alla messa a punto di vetture di questo tipo soltanto negli ultimi decenni.

Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche delle vetture ibride e perché è vantaggioso utilizzare questo tipo di auto.

Le caratteristiche e il funzionamento

Le auto ibride sono così chiamate poiché utilizzano un sistema di propulsione ibrido, ovvero costituito da un motore elettrico e da un motore termico (quest’ultimo, alimentato – in genere – a benzina o a gasolio).

Il motore elettrico

Il motore elettrico viene sfruttato quando l’auto viaggia a basse velocità (da 0 a 40 km/h), che – solitamente – sono tipiche dell’ambiente cittadino.

Questo motore è alimentato da speciali batterie, che possono essere ricaricate tramite un sistema a bordo della vettura stessa – cioè trasformando in energia elettrica l’energia cinetica che il veicolo durante la decelerazione – oppure tramite una presa a muro (in questo secondo caso si parla di auto Plug-in Hybrid).

Il motore termico

Il motore termico serve a “fornire aiuto” al motore elettrico, entrando in funzione quando l’automobile necessita di una potenza maggiore – ovvero viaggia ad una velocità di 50 km/h o più – oppure quando l’autonomia del motore elettrico finisce.

La classificazione

E’ bene precisare che le auto ibride non sono tutte uguali. Ne esistono, infatti, di diverse tipologie, che possono essere classificate sulla base di due differenti criteri.

In base al sistema ibrido…

Considerando il tipo di sistema ibrido su cui si basano, le auto ibride si distinguono in auto ibride con sistema ibrido serie, auto ibride con sistema ibrido parallelo e auto ibride con sistema ibrido misto.

Auto con sistema ibrido serie

In questo tipo di vetture, il motore elettrico è l’unico che determina, in maniera diretta, il movimento del veicolo.

Il motore termico, infatti, non è collegato alle ruote e l’energia che fornisce viene usata esclusivamente per alimentare il motore elettrico.

Auto con sistema ibrido parallelo

Nelle vetture con sistema ibrido parallelo, invece, entrambi i motori forniscono coppia alle ruote, determinandone il movimento.

Auto con sistema ibrido misto

Queste auto possiedono un sistema ibrido caratterizzato dalla combinazione tra sistema ibrido serie e sistema ibrido parallelo.

Il sistema ibrido misto, infatti, presenta un nodo di accoppiamento elettrico (come negli ibridi serie) e un nodo di accoppiamento meccanico (come negli ibridi paralleli).

Si tratta, quindi, di un sistema ibrido molto versatile, che consente di passare – secondo le necessità – dal sistema in serie a quello in parallelo e viceversa.

In base al livello di ibridazione…

Le vetture ibride possono essere classificate anche sulla base del livello di ibridazione – che si calcola rapportando la potenza del propulsore elettrico alla potenza totale della vettura – e della capacità del propulsore elettrico di immagazzinare energia.

In tal caso, le auto ibride si dividono in Full-Hybrid e Plug-in Hybrid. A queste si aggiungono le Mild-Hybrid e le Micro-Hybrid, che però – come vedremo fra poco – non possiedono le caratteristiche di un’auto ibrida vera e propria.

Auto Full-Hybrid

Le Full-Hybryd sono le auto ibride – per così dire – classiche.

In queste vetture, infatti, i due motori contribuiscono quasi in egual misura al movimento del veicolo.

Auto Plug-in Hybrid

Come accennato all’inizio dell’articolo, si definiscono Plug-in Hybrid le auto ibride che possono essere ricaricate utilizzando una fonte di energia esterna alla vettura (ad esempio, una presa a muro).

In queste vetture, quindi, non è necessario attendere che sia il motore termico a ricaricare il motore elettrico, trasferendogli l’energia accumulata in fase di rallentamento dell’auto.

Oltre alle Full-Hybrid ed alle Plug-in Hybrid, sono definite ibride – seppure un po’ impropriamente – anche alcune altre tipologie di auto, distinte in Mild-Hybrid e Micro-Hybrid.

Auto Mild-Hybrid

Così come le Full-Hybrid e le Plug-in Hybrid, anche le Mild-Hybrid sono vetture dotate sia di un motore elettrico sia di un motore termico.

Nelle auto Mild-Hybrid, però, il motore elettrico non è in grado – da solo – di far muovere il veicolo per un intero ciclo di guida ed ha la sola funzione di supportare il motore termico in fase di ripartenza della vettura dopo una sosta.

Auto Micro-Hybrid

Le cosiddette Micro-Hbryd sono auto dotate del solo motore termico.

Tuttavia, si distinguono dalle auto tradizionali poiché possiedono un particolare sistema – chiamato Stop&Start – grazie al quale il motore termico si spegne durante le brevi soste dell’auto (ad esempio, durante l’attesa al semaforo) e si riaccende non appena viene premuto il pedale dell’acceleratore o quello della frizione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons