Loading...

Bustine di tè usate: 7 modi curiosi per riutilizzarle

modi per riutilizzare bustine tèE’ abbastanza risaputo che il sia una bevanda dalle molteplici proprietà benefiche.

Ma quanti sono a conoscenza del fatto che anche le bustine del tè possono essere davvero utili e preziose?

Ebbene sì! Le bustine che contengono le foglie tritate di tè possono – una volta usate – essere riciclate in molti modi diversi.

Ecco 7 idee davvero interessanti.

Eliminare unto, aloni e impronte

Per eliminare tracce di unto, aloni e impronte digitali da vetri, specchi, maniglie o altre impugnature e persino dall’argenteria, strofinate alcune bustine di tè – usate e ancora umide – sulla superficie da pulire.

Quindi, completate l’operazione passando un panno morbido, pulito e asciutto.

Creare un pot-pourri

Se avete ritrovato in cucina delle vecchie bustine di tè che – ormai – hanno perso il loro aroma, potete impiegarne il contenuto per realizzare un ornamentale pot-pourri.

Non dovete fare altro che porre le foglioline di tè tritate all’interno di un bel contenitore e profumarle con alcune gocce di un olio essenziale o di un profumo naturale a vostra scelta.

Lucidare mobili scuri

Le bustine di tè nero possono essere riciclate per dare luce a mobili di legno scuro o laccati di nero.

Passate la bustina – strizzata ma ancora umida – su tutta la superficie da lucidare. Quindi, asciugate con un panno di cotone.

Fertilizzare il terreno

Mescolate il contenuto delle bustine di tè usate al terreno del vostro orto o giardino o anche dei vasi che avete sul balcone o sul terrazzo.

Le foglie di tè, infatti, sono un ottimo fertilizzante naturale e favoriranno una crescita ottimale di erbe aromatiche, piante e fiori.

Tingere i tessuti naturali

Mettete 5-6 bustine di tè in una bacinella riempita con acqua calda e lasciatele in infusione per almeno mezz’ora.

Quindi, immergete nell’acqua i tessuti e lasciate riposare il tutto per un’ora abbondante. Ricordate, però, che deve trattarsi di tessuti di origine naturale (ad esempio, cotone, canapa, juta, lino…), poiché quelli sintetici non si tingono.

Per finire, fissate il colore sciacquando i tessuti con acqua e aceto oppure con acqua e sale.

Curare le eruzioni cutanee del cane

Se lo avete, potete far sì che anche il vostro cane goda delle proprietà benefiche e curative del tè.

Ad esempio, nel caso soffra di eruzioni cutanee, è possibile dargli sollievo e favorire la scomparsa del problema sfruttando le proprietà antinfiammatorie e astringenti del tè.

Applicate sulla zona interessata degli impacchi preparati con acqua nella quale siano state lasciate in infusione – per almeno 20 minuti – delle bustine di tè usate.

Rafforzare i cuscinetti delle zampe del cane

Se strofinate sul lato inferiore delle zampe del cane, le bustine di tè bagnate sono utili per rafforzarne i cuscinetti (che corrispondono, pressapoco, ai nostri polpastrelli), evitando che compaiano screpolature o taglietti.

Aromatizzare i piatti

Una volta bevuto il vostro tè (che sia tè nero, verde, bianco o della tipologia che preferite) conservatene la bustina e lasciatela asciugare.

Quindi, dopo aver aperto la bustina, potete utilizzare le foglioline di tè per aromatizzare e insaporire diversi tipi di preparazioni, dai primi piatti (soprattutto risotti) alle torte, dai formaggi spalmabili ai biscotti, dai muffin ai gelati…

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons