Loading...

Bustine di tè usate: usarle come deodorante o profumo

bustine di tè deodorantiLe foglie di tè – ricavate dalla Camellia sinensis (o pianta del tè) – sono ricche di proprietà benefiche.

Benché possa sembrare strano, gustare la bevanda preparata mettendo in infusione in acqua bollente le foglie di tè essiccate non è l’unico modo per godere dei benefici della Camellia sinensis.

Le foglie di tè (sfuse o racchiuse in una bustina), infatti, dopo essere state impiegate per la preparazione dell’infuso possono essere riciclate e destinate a nuovi e interessanti utilizzi.

In questo articolo – in particolare – scopriamo insieme come è possibile riciclare le bustine di tè usate, sfruttando le proprietà deodoranti delle foglie tritate contenute al loro interno.

Bustine di tè usate, ideali per…

Eliminare i cattivi odori dalle mani

Dopo aver maneggiato alimenti dall’aroma molto forte e pungente (come, ad esempio, aglio, cipolla o pesce), è probabile che – anche una volta lavate le mani – l’odore fatichi a scomparire.

Se siete fumatori, poi, avrete certamente notato che far andare via l’odore di nicotina è altrettanto difficile.

In entrambi i casi, per risolvere il problema strofinate sia sui palmi sia sulle dita una bustina di tè usata. Così facendo eliminerete ogni traccia di odore sgradevole.

Poi, sciacquate le mani sotto l’acqua.

Combattere i cattivi odori nel frigorifero

Capita spesso che all’interno del frigorifero si sviluppino odori forti e non certo gradevoli.

Se volete prevenire la formazione di tali odori oppure assorbire cattivi odori già presenti, mettete in un piccolo recipiente un paio di bustine di tè usate.

Quindi, non dovete fare altro che porre il recipiente – senza coperchio – in un angolo di uno dei ripiani del vostro frigorifero.

Deodorare la lettiera del gatto

Se avete a casa uno o più gatti, potete sfruttare le proprietà deodoranti del tè anche per deodorare la lettiera dei vostri amici a quattro zampe.

Mettere sul fondo della lettiera alcune bustine di tè, infatti, sarà utile per eliminare i cattivi odori che tendono inevitabilmente a svilupparsi.

Creare sacchettini profumati

Amate gustare tè aromatizzati (quelli alla cannella, al gelsomino, ai frutti di bosco, al bergamotto sono soltanto alcuni dei molti esistenti)?

Una volta gustato l’infuso, conservate la bustina e fatela asciugare. Quindi, apritela per tirare fuori le foglie essiccate di tè e gli aromi (cannella in polvere, frutti di bosco disidratati e tritati…).

Il contenuto delle bustine di tè aromatizzato, infatti, può essere usato per realizzare dei graziosi sacchettini profumati, perfetti da mettere all’interno di armadi e cassetti per dare ai capi un profumo particolare.

Profumare l’automobile

Sempre nel caso gradiate il sapore (e l’aroma) dei tè aromatizzati e, quindi, siate soliti berne, potete riciclarne un paio di bustine per usarle – in sostituzione dei classici deodoranti presenti in commercio – per diffondere una gradevole fragranza all’interno della vostra automobile.

Dopo averle impiegate per la preparazione dell’infuso e, poi, lasciate asciugare per bene, non dovete fare altro che appendere le bustine di tè allo specchietto retrovisore centrale, come un qualunque altro deodorante per auto.

In alternativa, specialmente se volete che il profumo sia più intenso, potete aprire le bustine e versarne il contenuto all’interno del posacenere dell’auto oppure in un vano della portiera o del cruscotto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons