Loading...

Come coltivare i peperoncini in balcone

Vopeperoncinolete avere sempre a portata di mano peperoncini freschi? Volete evitare di fare corse al supermercato alla ricerca di peperoncini proprio il giorno in cui avete un pranzo o una cena speciale?

Se avete a disposizione un balcone soleggiato e un pizzico di pollice verde, potete cominciare a coltivarli da soli!

Coltivare peperoncini non è impresa difficile: basterà seguire semplici linee guida per assicurarsi un ottimo risultato finale.

Del resto il peperoncino è da sempre considerato un alimento ricco di oli vegetali e di vitamine, amico della digestione e spesso utilizzato come potente afrodisiaco.

Coltivare peperoncini: occorrente

Per cominciare a coltivare i vostri peperoncini sul balcone, dovete munirvi di:

  • un vaso di 20 cm di diametro
  • una cassetta alta 5 cm
  • semi di peperoncino
  • acqua
  • sole

Il periodo ideale per cominciare a piantare i semi di peperoncino è quello primaverile. Le piante di peperoncino inoltre, amano un terreno morbido, leggermente acido e non impregnato d’acqua.

Prendete la cassetta e cominciate a distribuire il terreno. Aggiungete poi i semi e copriteli con altro terreno leggermente umido. Potete anche modificare il vostro terreno con dell’argilla o sabbia di fiume per favorire il drenaggio.

Per quanto riguarda il fertilizzante, le piante di peperoncino non necessitano di sostanze azotate ma di fosforo, calcio e potassio.

Semina

La temperatura ottimale per la germinazione del peperoncino è tra i 25° C e i 28° C giorno e notte. Con questa temperatura, i semi germoglieranno dal terreno nel giro di una settimana. Se la temperatura si aggira intorno ai 20°C, le piante impiegheranno 20 giorni in più per germogliare.

Ma la situazione cambia se vivete in un clima freddo o temperato. Infatti, in tal caso, potete cominciare a coltivare le piantine in casa sotto lampade a neon, e non appena il clima lo permetterà, potete allora esporre i vostri peperoncini sul balcone.

Quando le piantine avranno raggiunto i 5 o i 6 cm di altezza, sarà possibile piantarle nel vaso con l’aiuto di un cucchiaio, facendo attenzione che il panetto – il terriccio attorno le radici – non si distacchi da esse.

Coltivazione

Durante la coltivazione, è necessario innaffiare le piantine costantemente e solo quando i frutti cominceranno a maturare, sarà possibile limitare la quantità d’acqua.

Per sfruttare al massimo lo spazio sul vostro balcone, potete portare in posizione verticale i rami più bassi utilizzando appositi supporti. Se le piante dovessero essere troppo alte, basterà potare le cime per favorire meglio la loro crescita.

Raccolta dei peperoncini

Dopo tanto e duro lavoro, ecco il momento più bello e tanto atteso: la raccolta dei peperoncini!

Normalmente, solo verso la metà estate i peperoncini cominceranno a maturare, cambiando di colore. Il colore dipende dalle specie: ci sono varietà che vanno dal porpora al rosso vivo, altri che prendono i toni del giallo o del viola.

Se li coltivate in zone calde, vedrete che continueranno a maturare anche per tutto l’inverno.

Ricordatevi sempre di munirvi di guanti e forbici per la raccolta dei frutti e soprattutto fare attenzione a non toccare mai i vostri occhi. Infatti la capsaicina in essi contenuta e che li rende così speciali, potrebbe provocare una brutta sorpresa come eccessiva lacrimazione o bruciore agli occhi improvviso!

Amici e nemici dei peperoncini

Anche le piante di peperoncini hanno i loro amici e nemici come per esempio la falena civetta, che li ama particolarmente e può essere combattuta con infusi di timo e salvia. E poi ancora le coccinelle, predatori naturali del peperoncino e gli afidi che vivono tra le foglie.

Questi insetti possono essere combattuti attraverso estratti di aglio e di ortica, non certo piacevoli per l’olfatto ma comunque fondamentali per la sopravvivenza delle nostre piante.

Ma in agguato ci sono pur sempre malattie batteriche e il marciume della pianta, quasi sempre causati da carenza di sole o da semplice mancanza di calcio nel terreno.

Adesso che avete tutte le informazioni necessarie per la cura dei vostri peperoncini, non ci resta che augurarvi buona coltivazione!

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons