Loading...

Come coltivare l’aneto in balcone

AnetoL’aneto è una pianta aromatica originaria dell’area mediterranea,  appartenente alla famiglia delle Apiaceae.

Si tratta di una pianta dai piccoli e caratteristici fiori gialli, largamente utilizzata in cucina e soprattutto in campo farmaceutico.

Infusi di aneto, infatti, hanno effetti lenitivi per la colite, favoriscono la digestione, sono utili per combattere il mal di testa e la tosse, soprattutto quella infantile.

Alla luce delle numerose proprietà benefiche dell’aneto, vogliamo darvi alcuni consigli pratici su come coltivarlo nei balconi delle vostre case.

Condizioni climatiche richieste per la coltivazione

L’aneto, per poter crescere florido e rigoglioso, necessita di un clima mediterraneo. La piante di aneto, infatti, deve essere preservata dalle condizioni estreme, solo così sarà possibile coltivarla con successo. Il periodo ideale per la semina è quello compreso tra Marzo ed Aprile, anche se esso può essere protratto sino all’inizio dell’autunno.

Coltivazione in vaso

La pianta di aneto può essere tranquillamente coltivata in vaso. I semi della pianta devono essere piantati nel vaso ad una profondità di circa 2-3 centimetri. Il terreno da utilizzare, all’interno dei vasi, deve essere fresco e morbido. Adeguatamente protetta ed esposta ai raggi del sole, la pianta di aneto si svilupperà nel giro di poche settimane.

Accorgimenti per un corretto sviluppo della pianta

La pianta di aneto necessita di una manutenzione minima e di pochi, ma determinanti, accorgimenti. Si tratta di prestare particolare attenzione all’esposizione al sole, alla concimazione e all’annaffiatura.

Esposizione al sole

La pianta di aneto deve essere correttamente posizionata sul nostro balcone o terrazzo. Essa, infatti, deve essere collocata in un luogo protetto e soprattutto direttamente esposto alla luce del sole.

Concimazione

E’ consigliato aggiungere, al terreno presente nei vasi, del concime organico. Si tratta di un’operazione che va compiuta prima del processo di semina.

Annaffiatura

La pianta di aneto non necessita di abbondante acqua. Sarà sufficiente, infatti, innaffiare la piante mediamente ogni 15-20 giorni.  

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons