Loading...

Come funzionano le pale eoliche?

come-funzionano-pale-eolicheL’energia eolica permette l’utilizzo della forza del vento tramite alcuni generatori, quali le turbine e le pale eoliche.

Questi macchinari riescono a generare energia tramite la rotazione di una pala che, con la sua azione, permette il movimento di un albero motore, che è ciò che alimenta poi il generatore elettrico.

Tipi di turbine

Prima di capire in che maniera viene generata questa energia, andiamo ad analizzare le 2 tipologie di turbine:

  • Quelle ad asse verticale che non dipendono dalla direzione del vento;
  • Quelle ad asse orizzontale che, invece, sono composte da un rotore che va orientato in maniera parallela alla direzione del vento.

Le turbine comunemente utilizzate sono formate da una torre e da ben tre pale ad asse orizzontale. Ragione per cui vengono chiamate con il nome tecnico di generatori eolici ad asse orizzontale.

Meno adoperate sono, invece, le turbine ad asse verticale, poiché sono meno efficienti di quelle ad asse orizzontale. Tuttavia, riescono a incanalare il vento proveniente da tutte le direzioni e a ruotare molto velocemente anche in presenza di venti particolarmente deboli.

Cerchiamo di capire adesso come avviene la generazione dell’energia da parte delle pale.

Componenti principali

In cima alla torre troviamo ben tre componenti:

  1. Il rotore che può essere costituito da una, due o tre pale;
  2. Il generatore elettrico;
  3. Il motore.

Come funziona

Il motore è controllato da un computer che fa sì che le pale siano sempre orientate verso la direzione del vento, in modo da poterlo sfruttare al massimo.

Le pale hanno sicuramente un’importanza fondamentale. Queste non possono essere piatte, ma devono avere una forma leggermente ricurva sul lato superiore. Questo aspetto è importantissimo in quanto permette di aumentare la velocità del vento e, allo stesso tempo, diminuisce la densità dell’aria, che invece lo rallenta.

Tramite questo meccanismo la pala ruota sempre al massimo delle sue possibilità, anche in presenza di venti deboli. Tutto ciò permette quindi l’impiego di pale eoliche anche in zone non particolarmente ventose, creando di conseguenza ottimi vantaggi per lo sviluppo delle energie alternative.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons