Loading...

Come produrre energia elettrica in casa

come produrre energia elettricaCi sono molti modi semplici e puliti per produrre energia elettrica e risparmiare (per anni!) in bolletta.

Ecco gli impianti più usati per rendere l’ambiente più pulito senza cambiare abitudini!

L’energia solare

Il fotovoltaico è il primo esempio che ci viene in mente per la produzione di energia elettrica in casa. I lavori per installare un impianto sono molto elevati, ma con i pannelli a energia solare (soprattutto nelle zone del Sud Italia, dove il sole picchia forte) si auto-produce energia elettrica e si riesce anche a vendere all’Enel (o a una compagnia elettrica a scelta) l’energia prodotta che non si consuma in casa.

I risparmi e il surplus consentono di rientrare nelle spese nel giro di pochi anni, mentre la manutenzione (come pulire i pannelli solari) non crea particolari problemi.

L’energia geotermica

Anche se poco utilizzata, l’energia geotermica consente di produrre l’energia necessaria a un’abitazione senza costi troppo elevati. A dare maggiore efficacia all’impianto, ci sono i lavori di riqualificazione per le abitazioni: una volta terminati, consentono di trattenere il calore e di consumare, quindi, meno energia.

Le biomasse

Nelle case di campagna e nei piccoli Comuni si possono sfruttare piccoli impianti a biomassa, che utilizzano il calore prodotto dai rifiuti. Anche in questo caso, anche se i costi ci sono, in pochi anni si rientra di quanto speso con i risparmi in bolletta e l’energia elettrica prodotta in più e non utilizzata può essere venduta.

L’impianto a biomassa non funziona da solo: per questo, alcuni utilizzano più tipi di impianti (ad esempio, un impianto fotovoltaico e uno a biomasse). In questo modo, i sistemi si alimentano a vicenda, rendendo autosufficienti dal punto di vista della corrente elettrica.

Come scegliere l’impianto giusto

Per produrre energia elettrica in casa, è bene consultare un esperto ingegnere, che sappia valutare la situazione e l’ambiente circostante. Il suo consiglio porterà all’impianto giusto per risparmiare e produrre energia elettrica per almeno dieci anni.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons