Loading...

Come smaltire la lettiera del gatto

lettiera per gattiNell’ambito dei prodotti per la cura del gatto, oggi, esistono in commercio diverse tipologie di lettiere.

La più diffusa è ancora la tradizionale lettiera di origine sintetica. Composta prevalentemente da sostanze minerali come sepiolite o bentonite, tale lettiera è in in grado di assorbire rapidamente i rifiuti prodotti dal nostro gatto.

Altrettanto valida risulta essere la lettiera di origine organica, che realizzata con materiali biodegradabili, presenta l’indubbio vantaggio di essere un prodotto interamente ecologico.

In relazione alla diversa natura ed origine del prodotto, vediamo come è possibile smaltire una lettiera per gatti.

Lettiera per gatti di origine sintetica

La più usata lettiera per gatti è ancora quella di origine sintetica. Essa è composta prevalentemente da sabbia silicea, argilla e creta. Si tratta di elementi che vengono utilizzati in funzione della loro proprietà assorbente e che vengono trattati con deodoranti o profumi.

Rifiuti indifferenziati

La lettiera tradizionale, essendo composta da sostanze trattate chimicamente, deve essere necessariamente smaltita nella spazzatura indifferenziata. Non essendo, infatti, un prodotto ecologico, essa deve essere destinata ai rifiuti solidi ed opportunamente eliminata.

Lettiera per gatti di origine organica

Mediamente un gatto di casa consuma, per lo smaltimento dei propri bisogni, circa 220 kg all’anno di composto per lettiera. Alla luce di tali dati è emersa la necessità di creare delle lettiere di origine organica, realizzate in materiali biodegradabili, facilmente smaltibili. Tali lettiere, infatti, possono essere composte da materiali quali paglia, scarti di lavorazione di carta, legno, cereali e materiali vegetali in generale.

Rifiuti organici

Lo smaltimento di tali lettiere per gatti è piuttosto semplice. Esse, infatti, essendo realizzate con materiali naturali, possono essere tranquillamente smaltite nella sezione dell‘umido organico della nostra raccolta differenziata. Alternativamente, se di dimensioni non eccessive, il composto della lettiera può essere eliminato anche attraverso lo scarico del w.c.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons