Loading...

Cos’è la bioplastica? Pro e Contro

piogge acideLa bioplastica è un tipo particolare di plastica, che viene prodotta usando sostanze naturali. Questo cambia totalmente le caratteristiche della bioplastica, che è ormai diffusa per realizzare sacchetti per la spesa e non solo.

Pro

La bioplastica ha cinque vantaggi:

  1. Per realizzarla, si riducono le emissioni nocive per l’ambiente;
  2. Non si estrae petrolio, quindi è un risparmio di costi e una forma di tutela dell’ambiente;
  3. La bioplastica si disperde nell’ambiente in cinque anni massimo, mentre per le tradizionali buste di plastica sono necessari millenni;
  4. Non è necessario utilizzare discariche e inceneritori per eliminare i sacchetti;
  5. La bioplastica è più adatta a contenere gli alimenti durante il trasporto: in particolare, evita la contaminazione dei cibi, cosa che può avvenire con l’uso della plastica.

È anche vero che la bioplastica, usata in tantissimi contesti, riesce a sostituire la plastica senza nessuna controindicazione. La bioplastica è ancora in fase di sperimentazione, per venire incontro ai piccoli inconvenienti di tutti i giorni. Si pensa che la bioplastica sarà a breve pronta a sostituire completamente la plastica.

Contro

I contro sono dovuti ai costi di produzione e nei piccoli cambiamenti di abitudini che i sacchetti in bioplastica hanno portato nella vita di tutti i giorni. Produrre la bioplastica significa usare mais e frumento, solitamente utilizzati per l’alimentazione.

I sacchetti poi, per le loro caratteristiche, non sono resistenti come quelle realizzate con la plastica prodotta con il petrolio. Il costo di smaltimento è addebitato al cliente e viene riportato sullo scontrino. In alternativa, si possono però portare da casa le buste in tessuto, che sono molto resistenti e consentono di portare un peso maggiore.

I Paesi europei si sono impegnati, con leggi nazionali e internazionali, a favorire chi produce la bioplastica rispetto a chi produce la plastica derivata dal petrolio. I patti sono stati creati per salvaguardare l’ambiente, evitando così di immettere nell’ambiente sostanze nocive e di difficile smaltimento come la classica plastica.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons