Loading...

Guida allo shampoo ecologico

In questshampooi giorni sembra che esista un’alternativa biologica per tutto: dentifricio biologico, calzini biologici, materassi biologici.

Ma anche quando si tratta di shampoo, il biologico è la strada da percorrere.

Molti prodotti per la cura dei capelli spesso, contengono polimeri dannosi a base di petrolio, siliconi e sostanze chimiche sintetiche che aggrediscono i capelli e li lasciano secchi e rovinati. Ma questi sono solo alcuni dei più semplici problemi che causano alcune sostanze organiche.

E allora ecco che avanza a suon di trombe la controparte biologica, pronta a dimostrare di essere la migliore in termini di pulizia e nutrizione dei capelli con ingredienti naturali.

Quali sostanze contengono gli shampoo comuni?

‘Schiuma soffice, morbida, bianca, lieve lieve’ direbbe Gaber!Ebbene si,tutti gli shampoo contengono il classico agente schiumogeno, il solfato di sodio, forte irritante della pelle e che produce nitrosammine, sostanze legate alla formazione del cancro.

Per non parlare dei parabeni, sostanze chimiche usate come conservanti per le loro proprietà antibatteriche e antimicotiche. Queste sostanze, da quanto risulta, causano disturbi a livello ormonale.

Penserete che sia finita ma non è così. Nella classifica delle sostanze e degli agenti bollino rosso, oltre a diversi coloranti presenti negli shampoo antiforfora, ci sono gli ftalati, considerati potenziali agenti cancerogeni e fortemente legati al sistema endocrino, alla pubertà precoce nelle ragazze e all’ aumento di asma nei bambini.

Cosa rende uno shampoo ecologico?

Molti di voi hanno pensato che forse la cosa migliore sarebbe stata quella di non lavare più i capelli o al massimo di rasarli a zero, come l’omino di un famoso detersivo.

Fortunatamente, possiamo tirare un sospiro di sollievo (conoscere le sostanze presenti in un comune shampoo ha senza dubbio creato anche in me uno stato di inquietudine)!

Ma sul mercato esistono diversi prodotti con marchio biologico che, cosa più importante, funzionano davvero!

Lo shampoo ecologico contiene materie prime e ingredienti provenienti da piante coltivate senza l’uso di prodotti chimici e pesticidi e sono elaborati senza calore e additivi.

Molti prodotti ecologici per la cura dei capelli contengono inoltre burro di karitè, proteine di yogurt e oli essenziali contenenti vitamina E.

Sapevi inoltre che l’olio di lavanda contrasta la caduta dei capelli? Mentre il tè bianco e le proteine di soia presenti in molti shampoo ecologici sono in grado di disintossicare il cuoio capelluto e fortificare i follicoli piliferi.

I più esperti possono cimentarsi anche in shampoo fai da te utilizzando miscele di latte di cocco, olio d’oliva e avocado. I benefici sarebbero non solo economici ma anche ambientali, per non dire di essere sicuri di utilizzare un prodotto 100% vegetale.

Packaging minimale

Anche in tal caso, quando si ha a che fare con lo shampoo liquido convenzionale, non si può avere molta scelta in tema di imballaggi. Ma con gli shampoo ecologici la regola numero uno è non solo riciclare ma ridurre l’utilizzo di coloranti e di sostanze non biodegradabili.

La prossima volta che passerai in rassegna la sezione dedicata agli shampoo, tieni a mente queste semplici linee guida e assicurati di controllare sempre la presenza di sostanze dannose non solo alla tua salute m
a anche all’ambiente.

Vista la realtà dei fatti, cosa aspetti a passare allo shampoo ecologico?

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons