Loading...

Idrogeno: arriva dal CNR un metodo pulito per produrlo

idrogenoL’idrogeno è una delle fonti di energia più interessante per gli anni che ci aspettano. Il problema è però, come sapranno i più informati, la sua produzione.

I metodi che impiegano metano infatti causano inquinamento e quelli che invece utilizzano l’elettrolisi sono pericolosi e molto dispendiosi sotto il profilo energetico.

La soluzione arriva però dal CNR, che avrebbe messo a punto una metodologia di separazione dell’idrogeno non solo pulita, ma anche piuttosto economica, almeno se paragonata all’elettrolisi.

La nuova metodologia è stata recentemente pubblicata su diverse riviste scientifiche e apre alla speranza di vedere l’idrogeno largamente impiegato nei prossimi anni, a scapito di fonti di energia non rinnovabili e più inquinanti.

Utilizzare gli alcoli

Utilizzare alcoli come l’etanolo rende la procedura di separazione dell’idrogeno dall’ossigeno molto meno complessa e molto meno pericolosa. Non viene creato infatti ossigeno, che ad alte pressioni può dare luogo a reazioni esplosive quando combinato con l’idrogeno e al tempo stesso richiede un utilizzo di energia molto minore.

Si tratta di una soluzione che accontenta tutti e che permette di risparmiare ben il 60% rispetto al processo di elettrolisi classico.

Quando la produzione di massa?

Il metodo è ancora in fase di revisione e potrebbe essere pronto per l’utilizzo di massa entro pochi anni. Questo vorrebbe dire riuscire ad approvvigionarsi di idrogeno con procedure sicure sotto il profilo industriale e meno esose di quelle dell’elettrolisi.

Al tempo stesso non ci sarebbe, al contrario di quanto avviene con la procedura a metano, la creazione di agenti inquinanti durante la lavorazione.

Una soluzione semplicemente perfetta, che potrebbe però essere più costosa di quella a metano. Si comincia però già a parlare di potenziali incentivi, dato che la nuova procedura messa a punto dal CNR consente una filiera dell’idrogeno ad emissioni zero, con ovvie ripercussioni positive sullo stato del pianeta.

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons