Loading...

Le spiagge bandiera blu in Abruzzo

abruzzo bandiera bluQuest’anno l’Abruzzo, con i suoi 133 Km di costa, si è potuto fregiare di 10 località bandiera blu, quattro in meno rispetto lo scorso anno, emergendo nella classifica nazionale come regione maglia nera a causa di allarmi degli ambientalisti che hanno mostrato una bassa qualità delle acque lungo alcune coste abruzzesi.

Le cause sono state attribuite alle numerose alluvioni che purtroppo hanno coinvolto le zone interessate negli ultimi anni. Le località che hanno perso il vessillo sono state Ortona, Martinsicuro, Alba Adriatica e Giulianova. Anche Vasto Marina, località con il litorale più lungo della costa vastese, per il secondo anno consecutivo non ha ottenuto l’ambito riconoscimento.

Quali sono le località bandiera blu 2014 in Abruzzo?

 

Le spiagge abruzzesi che hanno potuto sventolare la tanto ambita Bandiera Blu assegnata dalla FEE, la Fondazione per l’Educazione Ambientale Italia, sono state Tortoreto, Roseto degli Abruzzi (Lungomare Centrale Marrarosa), Pineto (Torre Cerrano), Silvi (Lungomare centrale), Francavilla al Mare (Lido Asterope), San Vito Chietino, Rocca San Giovanni (Cavalluccio), Fossacesia, San Salvo Marina, riconoscimento confermato per il sedicesimo anno e Vasto (Punta Penna e Vignola San Nicola).

Queste ultime rappresentano 3 dei 16 chilometri di costa vastese, si estendono lungo l’Adriatico e sono considerate uno dei tratti più belli della costa che Vasto può esibire. Ogni anno registra un incremento dei turisti per il mare turchese, il paesaggio ancora selvaggio e la possibilità di praticare sport acquatici.

Quali sono i criteri per conseguire la Bandiera Blu?

Per conseguire la Bandiera Blu il Consiglio regionale deve spendere un minimo di 400 ore settimanali nella rimozione di rifiuti dalla sabbia e nel controllo degli impianti di depurazione. Queste ore sono fondamentali per ridurre le possibilità di eccessi di rifiuti che possono avvelenare il mare locale e la vita animale.

Una spiaggia Bandiera Blu deve disporre inoltre di servizi igienici pubblici e di un approvvigionamento idrico gratuito nelle vicinanze, che assicuri il funzionamento di tutti i servizi. Questi criteri sono fondamentali soprattutto considerando il lato green dei turisti che va sempre più ad evidenziarsi nella scelta delle località turistiche.

L’Abruzzo, con le sue pinete e gli ampi arenili in grado di evocare emozioni uniche e regalare relax e benessere, è la conferma dell’impegno messo in atto in tutte le attività per la gestione del territorio e la salvaguardia dell’ambiente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons