Loading...

L’inquinamento luminoso

L'inquinamento luminosoL’inquinamento luminoso è un mutamento delle condizioni naturali di luce dell’ambiente notturno. Si tratta di una vera e propria forma di inquinamento, anche essa causata dall’uomo, attraverso la produzione di luce artificiale.

Vediamo in dettaglio le principali cause di inquinamento luminoso e le relative conseguenze.

Le cause principali

La principale causa dell’inquinamento luminoso è rappresentata dagli impianti di illuminazione artificiale. Parliamo di impianti destinati all’illuminazione delle città, delle strade, dei monumenti e luoghi d’interesse.

Si tratta di fonti di illuminazione che, se non appositamente regolamentati, spesso finiscono per danneggiare l’equilibrio di luce dell’ambiante notturno.

Perché un impianto di illuminazione inquina

Tali impianti d’illuminazione sono fonte di inquinamento, in quanto solo una parte della luce emessa va effettivamente ad illuminare l’oggetto desiderato, mentre la parte residua rimane inutilizzata e diventa dannosa per l’ambiente.

È da considerarsi inquinante ogni forma di illuminazione artificiale che cade al di fuori dell’area che s’intende illuminare, soprattutto se essa è indirizzata al di sopra della linea dell’orizzonte.

Conseguenze dell’inquinamento luminoso

L’inquinamento luminoso non va affatto sottovalutato. Le conseguenze negative dell’alterazione della luce naturale dell’ambiente notturno sono molteplici ed investono diversi settori.

Danni per l’ambiente

In primo luogo l’inquinamento luminoso provoca danni all’ambiente. Esso è in grado di alterare l’orientamento di diverse specie animali, di modificare il fotoperiodo delle piante, nonché in casi estremi, di snaturare il ritmo veglia sonno dell’uomo.

Danni per la cultura

L’inquinamento luminoso ha delle ripercussioni anche dal punto di vista culturale. È infatti opinione condivisa che un’eccessiva illuminazione notturna, con la conseguente sparizione del cielo stellato, rappresenti un danno per l’ispirazione degli artisti.

Danni per la scienza

La scomparsa del cielo stellato ha delle conseguenze negative anche per quanto riguarda la scienza. L’inquinamento luminoso rende molto più complicato condurre osservazioni nel campo dell’astronomia.

Danni per l’economia

Infine l’inquinamento luminoso ha delle ripercussioni anche sotto il profilo economico. Parliamo di uno spreco di energia elettrica, necessaria per alimentare gli impianti di illuminazione spesso non necessari.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons