Loading...

Mercurio nel pesce: come evitare di avvelenarsi

Pesce contaminato da mercurioIl mercurio, anche se in piccolissime quantità, si trova praticamente in tutti gli oceani e i mari del nostro pianeta.

Un’irrisoria concentrazione di mercurio nel pesce non causa particolari conseguenze, mentre un consumo frequente di specie a rischio può portare con il tempo a pericolosi avvelenamenti.

Vi forniamo ora tutte le informazioni essenziali per non avvelenarsi con il mercurio, quando si consuma del pesce di ogni tipo.

Come ci avveleniamo con il pesce

Il pesce è particolarmente noto per il fatto di essere una fonte di mercurio non trascurabile.

Vivendo in acque contaminate, i pesci ingeriscono continuamente piccole parti di metallo nocivo.

Il mercurio presente nei pesci, si trasferisce infine nei tessuti del corpo di noi umani che ci nutriamo di pesce, rimanendoci anche per anni.

Le specie di pesce più a rischio

Nei pesci che spesso si consumano freschi, quelli più a rischio contaminazione ad opera del mercurio sono il pesce spada, lo squalo, lo sgombro e i diversi tipi di molluschi. Cercate, dunque, di non consumarli troppo frequentemente.

La trota e le acciughe sono invece considerate tra i pesci meno soggetti a contaminazioni.

Passando ai pesci in scatola o confezionati, è necessario differenziare il tonno dal salmone. Mentre quest’ultimo tipicamente non rischia avvelenamenti da mercurio, la stessa cosa non si può dire per le scatolette di tonno.

Tonno in scatola o al naturale? Qual è più nocivo?

Il tonno è una delle specie di pesce più esposte all’avvelenamento da mercurio, indipendentemente se venga acquistato in scatola o al naturale. Bisogna innanzitutto distinguere le acque di appartenenza.

Il mercurio è molto concentrato nel Mar Mediterraneo. Se in pescheria doveste incorrere in un tonno fresco con questa provenienza, evitatelo.

Le scatolette di tonno, d’altra parte, dovrebbero essere controllate, prediligendo il pesce proveniente dall’Oceano Atlantico o Indiano. In ogni caso per evitare di avvelenarsi ci si dovrebbe limitare nella consumazione di tonno in scatola.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons