Loading...

Nanotubi di Carbonio e Fotovoltaico: quali sono i vantaggi?

nanotubiI nanotubi in carbonio sono un particolare tipo di impianto che sfrutta l’energia solare per produrre energia.

In questo articolo, vedremo le differenze con un impianto fotovoltaico in silicio e quali sono i vantaggi dei nanotubi.

La differenza con un impianto a pannelli in silicio

Quando si pensa a un impianto fotovoltaico, si pensa solitamente a una serie di pannelli che catturano i raggi solari e che sono collegati sia a una batteria che a un trasformatore. La batteria serve ad accumulare energia; il trasformatore per il passaggio a corrente elettrica.

I pannelli fotovoltaici possono, però, solo catturare la luce in determinati condizioni e solo alcuni tipi di raggi. Gli altri non vengono assorbiti e vanno a surriscaldare l’impianto. Ciò non avviene se si utilizza, per la costruzione del pannello, il nanotubo di carbonio.

La particolare struttura della particella di carbonio consente di assorbire anche quelle onde elettromagnetiche che l’impianto fotovoltaico non riuscirebbe a catturare altrimenti. Questo significa che, nei prossimi anni, i nanotubi potrebbero aumentare l’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici, quasi il 40% in più rispetto al silicio che viene usato oggi.

I vantaggi

I nanotubi in carbonio sono ancora oggetto di studio, almeno come applicazione pratica sui pannelli fotovoltaici. Se la sperimentazione andasse a buon fine, i costi per la realizzazione di un impianto fotovoltaico sarebbero più bassi e questo consentirebbe a più persone di poter produrre energia pulita in casa.

Sui grandi numeri, i nanotubi possono trasformare il fotovoltaico in una vera forma di energia alternativa, perché ridurrebbero di fatto la richiesta di fonti di energia non rinnovabili (come il petrolio).

Oltre a salvare il Pianeta, anche l’energia costerebbe meno, perché non dipenderebbe più dalle spese di importazione, cosa che accade con le fonti non rinnovabili. L’uso dei nanotubi è considerato un’evoluzione di terza generazione del fotovoltaico: speriamo di poterne presto sapere di più.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons