Loading...

Prodotti da agricoltura biologica: 5 motivi per preferirli

biologicaNel settore di frutta e verdura dei supermercati sempre più spesso capita di vedere, accanto al nome del prodotto, la dicitura bio o biologico (arance e mandarini bio, carciofi bio, pomodori bio…).

Altrettanto spesso, però, si evita di comprare questi prodotti poiché, in genere, hanno un prezzo un po’ più elevato rispetto a quello dei corrispondenti prodotti non biologici.

Ma siamo proprio sicuri che il livello qualitativo degli alimenti biologici e di quelli convenzionali sia uguale? Ecco 5 buoni motivi per preferire i prodotti provenienti da agricoltura biologica.

Scegliere i prodotti biologici…

1) Perché sono più salutari e sicuri

Un primo elemento che rende gli alimenti biologici più salutari di quelli convenzionali è il fatto che essi non vengono trattati con pesticidi, erbicidi, insetticidi o fungicidi (tutti prodotti i cui effetti sull’organismo dell’uomo sono decisamente dannosi) e che non sono sottoposti a processi di maturazione innaturale, mediante l’impiego di appositi gas (come spesso avviene, ad esempio, nelle colture intensive di banane).

Tutto questo fa sì, innanzi tutto, che frutta e verdura biologiche non contengano neurotossine, cioè tossine nocive per il cervello ed il sistema nervoso.

Inoltre, secondo quanto rilevato dall’Epa (Environmental Protection Agency), che è l’agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente, la maggior parte dei pesticidi e prodotti similari, ampiamente usati nell’agricoltura convenzionale, contiene sostanze potenzialmente cancerogene.

Si ha ragione di credere, quindi, che l’aumento di casi di cancro nel mondo sia legato, almeno in parte, al loro utilizzo (tra le tipologie di pesticidi più nocivi per la salute umana e, probabilmente, maggiormente responsabili di questo incremento di casi di cancro, ci sarebbero gli organofosfati).

Un altro fattore che rende più salutari gli alimenti provenienti da agricoltura bio è il loro maggiore contenuto di vitamine, sali minerali (tra cui ferro, calcio, magnesio…) e sostanze antiossidanti.

Inoltre, questi alimenti favoriscono la corretta crescita dei bambini, poiché non espongono il loro organismo a pericolose sostanze chimiche, a cui sono più sensibili rispetto agli adulti.

A rendere sicuri i prodotti bio, infine, è anche il fatto che non contengono assolutamente OGM (Organismi Geneticamente Modificati) né vengono coltivati a partire da sementi geneticamente modificate. Di conseguenza, scegliere questi alimenti significa anche proteggere il nostro organismo dai pericoli legati agli OGM, tra cui la possibilità di sviluppare problemi all’apparato digerente, allergie e tumori vario tipo.

2) Perché hanno un sapore migliore

L’impiego di pesticidi ed altri prodotti industriali non aiuta, di certo, gli alimenti ad avere un sapore gradevole.

Ecco perché la frutta e la verdura che provengono da colture biologiche, e nei quali non vi è traccia di sostanze chimiche, sono superiori ai prodotti convenzionali anche nel gusto.

3) Per sostenere la biodiversità

Scegliere di acquistare alimenti biologici significa anche sostenere la biodiversità (ossia, l’esistenza di specie biologiche diverse), fondamentale per la vita del nostro pianeta.

Infatti, i prodotti non biologici e, in particolare, quelli geneticamente modificati, nella maggior parte dei casi sono ottenuti da monocolture ad alto rendimento, ponendo così la biodiversità in serio pericolo.

4) Per favorire la buona salute degli agricoltori

Acquistare prodotti agroalimentari biologici vuole anche dire, implicitamente, sostenere l’attività degli agricoltori impegnati nella coltivazione sostenibile e, allo stesso tempo, proteggere la loro salute.

Le aziende agricole biologiche, infatti, che non fanno uso di pesticidi né di altri prodotti chimici, sono più sicure per gli agricoltori rispetto a quelle che producono frutta e verdura con metodi convenzionali.

Uno studio condotto da alcuni esperti della Scuola di Salute Pubblica di Harvard ha rilevato che, tra coloro che lavorano a contatto con i pesticidi, vi è stato un aumento dei casi di morbo di Parkinson pari al 70%.

Se sempre più persone scelgono di acquistare frutta e verdura biologiche e, quindi, aumenta la domanda di questi prodotti, si crea la possibilità per un numero crescente di agricoltori di lavorare in aziende che non mettano in pericolo la loro salute.

5) Per rispettare l’ambiente e la fauna selvatica

I metodi di coltivazione biologica rispettano la terra e sono volti a non sprecare o inquinare le risorse di cui il pianeta dispone.

Per quanto riguarda l’acqua, ad esempio, l’Epa ha stimato che i pesticidi, impiegati nell’agricoltura convenzionale, sono arrivati a contaminare le fonti primarie di acqua potabile di metà della popolazione americana.

Per di più l’agricoltura biologica, non utilizzando prodotti chimici e, quindi, non danneggiando l’habitat della fauna selvatica, non danneggia neppure la fauna selvatica stessa.

Acquistando prodotti biologici, dunque, è possibile dare alle prossime generazioni un futuro maggiormente sostenibile.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons