Loading...

Profumi eco per ambienti: come realizzare un pomander

profumi eco ambienti pomanderAcquistare per la propria casa profumi industriali è certamente molto comodo. Ma il più delle volte si tratta di prodotti costituiti in gran parte da sostanze chimiche, dannose sia per la nostra salute sia per l’ambiente.

Se volete essere certi di profumare la casa in modo del tutto ecologico, la cosa migliore è preparare voi stessi il prodotto.

In questo articolo scopriamo come realizzare un pomander, ovvero un profumo a base di frutta e spezie, che – oltre a sprigionare un delizioso aroma – è un bellissimo oggetto decorativo, specialmente durante il periodo natalizio.

La preparazione

Occorrente

  • arancia
  • chiodi di garofano interi
  • chiodi di garofano in polvere
  • cannella in polvere
  • pepe nero
  • noce moscata
  • nastro adesivo largo 1 cm
  • carta da cucina
  • spillo
  • nastro di raso largo 1 cm
  • stecca di cannella

In genere, il pomander viene realizzato utilizzando un’arancia, ma – se preferite – potete scegliere un altro agrume (ad esempio, un pompelmo o un mandarino) o un frutto di altro tipo (ad esempio, una mela).

Procedimento

Lavate l’arancia sotto acqua corrente e, poi, asciugatela tamponandola con un foglio di carta da cucina o con un canovaccio.

Avvolgete l’arancia con due strisce di nastro adesivo poste perpendicolarmente l’una rispetto all’altra, in modo da creare sulla buccia del frutto otto piccoli settori triangolari.

Utilizzando uno spillo, create in ogni settore tanti forellini ravvicinati e in ciascun foro ponete un chiodo di garofano. E’ importante che i chiodi di garofano vengano inseriti nella buccia d’arancia tutti nella stessa giornata, per evitare che – operando in tempi diversi – il frutto cominci a marcire.

Cospargete abbondantemente l’arancia con cannella e chiodi di garofano in polvere. Quindi, aggiungete un po’ di pepe nero macinato e di noce moscata grattugiata.

Dopo averla avvolta in un foglio di carta da cucina (anch’esso cosparso delle stesse spezie) e posta su un vassoio o all’interno di una ciotola, fate riposare l’arancia per almeno 20 giorni. In questo arco di tempo il frutto si indurirà ed assorbirà per bene gli aromi delle varie spezie.

Trascorso il tempo indicato, svolgete l’arancia dalla carta da cucina e ripulitela dalla polvere di spezie.

Rimuovete il nastro adesivo e, proprio negli spazi vuoti lasciati da questo, fate passare un nastro di raso colorato e annodatelo sulla parte superiore del frutto, creando un bel fiocco. Se volete rendere il vostro pomander ancora più bello e profumato, potete fissare una stecca di cannella intera al di sotto del fiocco.

A questo punto, il pomander è pronto per profumare le stanze della vostra casa, posto – magari insieme ad altri pomander – in un vassoio, in un piatto o su un’elegante alzatina. Oppure ancora, appeso alla maniglia di una porta, ad un appendiabiti o a un ramo del vostro albero di Natale.

Qualche piccola variante…

Se pensate di profumare e ornare la vostra abitazione con più pomander, una buona idea è quella di far sì che questi oggetti siano un po’ diversi l’uno dall’altro.

In alcuni pomander, ad esempio, potete decidere di porre i chiodi di garofano –  invece che molto vicini l’uno all’altro – più distanziati e creare con essi un motivo decorativo sulla buccia del frutto (una spirale, un cuore, piccoli pois…).

E perché non realizzare anche qualche pomander dall’aspetto più rustico? Per farlo è sufficiente sostituire il nastro di raso con un nastro di rafia o di juta o con del semplice spago.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons