Loading...

Quanto inquina il GPL? E’ una scelta ecologica?

meglio-un039auto-gpl-o-metanoIl nostro pianeta, continuamente sottoposto all’inquinamento degli scarichi delle nostre auto, non fa altro che essere sempre più malato: come prendersi cura della salute della Terra senza rinunciare alla comodità dell’automobile? Scegliere una macchina a GPL viene spesso presentata come un’alternativa ecologica: è davvero così?

L’inquinamento atmosferico è un problema tangibile: basta uscire fuori dalle proprie case e andare per strada per sentire sulla propria pelle tutti i disagi causati dallo smog. Tuttavia anche se la strada che ha come meta un pianeta più pulito è una via piena di ostacoli occorre necessariamente percorrerla: prendete perciò in mano il volante della vostra macchina e preparatevi a scegliere per il motore la soluzione più ecologica.

Conosciamo meglio il GPL

Il punto di partenza è sempre il petrolio: il GPL, infatti, non è altro che una miscela gassosa di propano e butano. L’origine di questo idrocarburo non deve però trarvi in inganno: il GPL è ecologico in quanto per produrlo non si genera ulteriore inquinamento industriale e anche perché se questo prodotto generato dalla raffinazione del petrolio non venisse recuperato verrebbe comunque distrutto.

Perché il GPL è ecologico?

Il GPL ha molte carte da giocare per essere eletto “carburante ecologico per eccellenza”: le emissioni di sostanze inquinanti sono infatti, nel caso di un motore alimentato a GPL, davvero ridotte al minimo. Monossido di carbonio e idrocarburi incombusti? La benzina ne produce decisamente di più del GPL. Piombo e zolfo? Il primo nel GPL è del tutto assente mentre il secondo è sì presente ma in quantità decisamente esigue.

I nuovi mostri dell’inquinamento e il GPL

Anche nel campo dell’ecologia le ricerche fanno continuamente passi da gigante tanto che, negli ultimi tempi, sta crescendo sempre più il peso dato al particolato nell’ambito dell’inquinamento ambientale. Anche in questo caso il GPL ha però un asso nella manica da sfoderare: in una macchina a GPL, infatti, le emissioni di ossidi di azoto e di polveri sottili sembrano essere decisamente più basse di quelle correlate all’uso di altri carburanti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons