Loading...

Smaltire eternit: costi e procedure

quanto costa smaltire l eternitL’eternit è un materiale molto pericoloso: più viene lasciato in stato di abbandono, più sono i danni che riesce a provocare alla salute delle persone che abitano nelle zone circostanti e più sono i veleni che immette nell’ambiente.

Costi

Il costo dello smaltimento dell’eternit dipende da:

  • Stato dell’eternit da smaltire. Se l’eternit si sta polverizzando, con conseguenti rischi per chi lavora nello smaltimento, i costi saranno più elevati. Se l’eternit è secco, invece, trasportarlo sarà più semplice e con rischi minori.
  • Area da bonificare. Più è estesa l’area da bonificare, più lavoro ci sarà da fare. Gran parte delle aziende che si occupano della bonifica dei terreni utilizza la metratura (ovvero, il calcolo dell’estensione dell’area da bonificare in metri quadri) per calcolare il costo complessivo dei lavori da eseguire.
  • Tasse. Ci sono realtà comunali e regionali che aiutano tramite incentivi chi investe nella bonifica e ci sono enti locali che, invece, applicano delle tasse per il trasporto del materiale potenzialmente pericoloso. L’azienda che si occupa dello smaltimento dell’eternit deve tenerne conto e girare la spesa sul proprietario della zona da bonificare.

Detto questo, il costo per lo smaltimento dell’eternit varia dai 12 ai 25 Euro al metro quadro, tenendo conto anche dei preventivi e della documentazione che la società dovrà darti per assicurarti sull’avvenuto espletamento di tutte le procedure.

Procedure

Le procedure da seguire per la bonifica di un’area contaminata con l’eternit sono:

  1. Messa in sicurezza delle lastre di eternit. Per evitare che ulteriore polvere nociva possa disperdersi nell’ambiente, si provvede a isolare le singole lastre di eternit ritenute pericolose, dopo la valutazione del progetto relativo ai lavori.
  2. Rimozione delle lastre dalla zona di reperimento.
  3. Trasporto. Il trasporto non deve solo garantire la sicurezza nel camion, ma anche la corretta rimozione delle polveri all’interno di centri di smistamento abilitati.
  4. Rilascio certificazione di avvenuto smaltimento.

Ricorda di valutare i preventivi prima di scegliere a chi far smaltire l’area di tua proprietà.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons