Loading...

Wildleaks: i leaks sui crimini ambientali

WildLeaksWildleaks è una piattaforma, la prima nel suo genere, dove poter denunciare in maniere del tutto anonima e sicura, crimini compiuti contro le foreste e la fauna selvatica.

Willdleaks è nata da un’idea della Elephant Action League, un’associazione no profit che ha come obiettivo combattere lo sfruttamento degli elefanti e soprattutto i crimini contro la fauna selvatica.

 

Gestione di Wildleaks

Wildleaks è gestita da un piccolo team di professionisti di grande competenza ed esperienza, operanti in diversi settori. Il Team alla giuda di Wildleaks è, infatti, composto da i direttori delle organizzazioni non governative di tipo ambientale, da avvocati e giornalisti particolarmente attivi e dediti alla causa ambientalista, e da ex ufficiali delle forze dell’ordine.

Missione di Wildleaks

L’obiettivo del progetto wildleaks è quello di combattere e prevenire i crimini ambientali. Essa, infatti, si batte per impedire attività illecite come il bracconaggio, il traffico illegale di animali e di prodotti animali, nonché combattere fenomeni come la deforestazione e il conseguente traffico illegale di legname. Il tutto, cercando di identificare ed incriminare i soggetti che sono dietro tali attività illecite. Nello svolgimento di tale missione Wildleaks si avvale della preziosa collaborazione di una serie di partner.

Partner di Wildleaks

Fondamentale, per la missione di Wildleaks, è la collaborazione di una serie di partner di varia natura. Wildleaks, infatti, nella sua attività si circonda di una serie di collaboratori, alcuni dei quali anche in forma anonima, che offrono un contributo prezioso nella lotta ai crimini ambientali. Si tratta, nello specifico, di organizzazioni ambientaliste, professionisti operanti in diversi campi e media, attraverso cui diffondere notizie ed informazioni.

Come denunciare i crimini ambientali

L’attività di Wildleaks si basa prevalentemente sulle informazioni comunicate, da chiunque ne sia in possesso, attraverso l’apposita piattaforma. Data la sensibilità e la delicatezza di tali informazioni, Wildleaks mette in atto tutte le misure necessarie per proteggere e tutelare i propri informatori, i cosiddetti whistle blowers. Essa, infatti, permette l’invio di informazioni in forma del tutto confidenziale ed anonima, attraverso l’attivazione e l’utilizzo di apposite procedure e software.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons