Loading...

C’è bisogno di autorizzazione per montare i pannelli solari?

autorizzazioni pannelli solari Dotare la propria abitazione di pannelli solari, atti alla produzione di energia elettrica o semplicemente di acqua calda, è un’operazione che permette di ottenere notevoli benefici sia in termini di costi che in termini di impatto ambientale.

Attraverso i pannelli solari sarà possibile realizzare un risparmio sulla tradizionale bolletta della luce e, contemporaneamente, ridurre l’emissione di sostanze inquinanti.

Qui vogliamo darvi alcune semplici informazioni su come e quando c’è bisogno di apposite autorizzazioni per l’installazione di pannelli solari.

DIA Dichiarazione inizio attività

In via generale, per l’installazione di pannelli solari su edifici preesistenti, è necessaria un’unica autorizzazione rappresentata dalla DIA. La DIA, ovvero la dichiarazione di inizio attività, deve essere presentata presso il comune ove è ubicato l’edificio.

In assenza di una specifica opposizione del comune stesso, la domanda è da intendersi approvata e i lavori possono cominciare trascorsi 30 giorni dalla comunicazione. Fermo restando, per ogni Regione o Comune, la possibilità di presentare una normativa propria che può comportare ulteriori adempimenti normativi.

Comunicazione alla Soprintendenza beni culturali

Nel caso in cui l’edificio su cui intendiamo installare dei pannelli solari sia un edificio soggetto a vincolo storico, artistico o paesaggistico. oltre alla dichiarazione di inizio attività è necessario presentare un’apposita domanda alla Soprintendenza dei beni culturali ed architettonici.

Anche in questo caso, l’assenza di una comunicazione contraria dell’ente va considerata come una implicita autorizzazione ed i lavori possono cominciare trascorsi 60 giorni dalla presentazione della domanda.

Contenuto della DIA

La DIA è un’autorizzazione che deve essere richiesta ogni qualvolta s’intendono effettuare delle operazioni di trasformazione su edifici già esistenti.

La dichiarazione di inizio attività deve essere predisposta da un soggetto abilitato, normalmente un architetto, un ingegnere o un geometra, che deve produrre tutta la documentazione atta a garantire la conformità dell’intervento alla normativa vigente ed il rispetto delle regole in materia di sicurezza e condizioni igienico sanitarie.

Installazione libera

Per l’installazione di pannelli solari termici, atti esclusivamente alla produzione di acqua calda per uso sanitario, non è necessario presentare alcun tipo di autorizzazione. Infatti, tali pannelli sono normalmente integrati nei tetti degli edifici e la loro installazione è considerata come semplice intervento di manutenzione ordinaria.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons