Loading...

Inseguitore Solare Biassiale: cos’è ed a cosa serve?

inseguitore solare biassialeL’inseguitore solare biassiale è un particolare tipo di impianto fotovoltaico che cattura i raggi solari per produrre energia tutto il giorno.

Il sistema è molto efficiente e ti consentirà di slacciarti dalla rete elettrica nazionale. Ecco cos’è e a cosa serve questo impianto nei dettagli.

Cos’è

L’inseguitore solare biassiale si muove in base alla direzione della luce del sole.

Il movimento è reso possibile da un piccolo processore, che rileva in quale direzione si trova la luce, per poter catturare l’energia, da trasformare poi in corrente elettrica attraverso l’impianto di collegamento.

In questo modo, il sistema cattura più luce rispetto a un impianto fotovoltaico tradizionale, riuscendo a produrre, di conseguenza, più energia solare. Negli impianti a due assi è possibile inserire fino a quattro pannelli fotovoltaici, che insistono sullo stesso punto.

A cosa serve

L’impianto serve a produrre più energia a parità di spazio disponibile: se nell’impianto fotovoltaico tradizionale si può ottenere energia solo finché il sole è in alto (o a Est) e in ogni punto si può usare un solo pannello, con l’inseguitore biassiale si riesce a ottenere maggiore energia, proprio per le sue caratteristiche.

L’impianto serve, di conseguenza, alle realtà di media grandezza, che vogliano calmierare i costi legati all’energia elettrica, senza rinunciare alla produzione interna. L’impianto è studiato per adeguarsi sia al cambiamento dovuto alle stagioni, sia alle alte temperature.

In questo modo, chi lo installa potrà usarlo sempre per produrre energia pulita e vendere quella in eccesso al Gestore dei Servizi Energetici. Il sistema rientra negli incentivi statali per la produzione di energia con fonti rinnovabili. Le aziende possono chiedere l’installazione con un aiuto economico da parte degli enti locali (in questo caso, dovrai guardare al bando delle singole Regioni).

Se vuoi guadagnare dall’energia che produci, l’inseguitore biassiale potrebbe servirti, ma contatta un esperto che ti faccia un sopralluogo, per verificare quanta luce sia in grado di catturare l’impianto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Ioverde.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons